Via Brenta, 2/a - 00198 Roma (RM)
Contattaci subito 800 100 137 06 45426029

Tipologia di adiposità localizzata

Generalizzata (sovrappeso e obesità): è lo sviluppo eccessivo della massa adiposa dovuto a un aumento del numero degli adipociti (componente iperplastica) e/o ad un aumento del contenuto di trigliceridi e quindi del volume di ogni singolo adipocito (componente ipertrofica). L’ipertrofia è legata a uno squilibrio, nell’ambito dell’adipocito, tra le vie metaboliche di stoccaggio e quelle di degradazione dei trigliceridi.

 Regionale: è il deposito di grasso in zone corporee estese. È costituzionale, definito geneticamente e influenzato dagli stimoli ormonali durante lo sviluppo. Può essere di tipo androide (quando il grasso si concentra sul torace, addome e fianchi) o di tipo ginoide (quando il tessuto adiposo si trova prevalentemente dalla vita fino alle ginocchia). I biotipi androidi sono: a rettangolo, triangolo invertito e ovale; i biotipi ginoidi sono a pera e clessidra.

Senza titolox

Senza titolo11

Localizzata – quando una parte del grasso corporeo si concentra in specifiche regioni che diventano il serbatoio preferenziale di accumulo dei lipidi in eccesso perché presentano particolari caratteristiche metaboliche. Sono zone ricche di recettori α-2 adrenergici che svolgono un’azione ANTI-lipolitica. Nelle donne i recettori α-2 si trovano principalmente nel basso ventre, fianchi, trocanteri “coulotte de cheval”, interno cosce, interno ginocchia e braccia. Negli uomini invece prevalgono sul collo, torace, fianchi, addome e glutei.

                                   Senza titolo12Nella donna                    Senza titolo13 Nell’uomo

L’adiposità localizzata è determinata da fattori primari come il sesso e la genetica e influenzata da fattori secondari come le alterazioni ormonali, percentuale de grasso corporeo e quantità di attività fisica praticata.

Prevenzione

  • Preferire un’alimentazione sana
  • Praticare sport
  • Evitare il sedentarismo

Trattamento

  • Educazione alimentare
  • Promozione dell’attività fisica
  • Riduzione di comportamenti sedentari
  • Terapia comportamentale

Laddove fallisce il trattamento dietetico e il cambiamento dello stile di vita, il paziente può ricorrere alla medicina estetica (e/o alla chirurgia plastica)  per risolvere il problema dell’adiposità localizzata. Esistono diverse tecniche terapeutiche per trattare l’eccesso di grasso. Ogni paziente deve avere un protocollo di trattamento personalizzato considerando il sesso, l’età, la localizzazione e gravità dell’inestetismo. Solitamente si associano più tecniche per ottimizzare il trattamento e garantire un risultato soddisfacente al paziente.

Le tecniche di medicina estetica più efficaci nel trattamento dell’adiposità localizzata sono:

–       smartlipo

–       intralipoterapia

–       lipoclasia ultrasonica/idrolipoclasia

–       mesoterapia

–       carbossiterapia

–       radiofrequenza

Interventi eseguiti
Clicca qui per vedere la photogallery
Vuoi parlare con noi?

Per informazioni, dubbi, o per prenotare una prima visita, chiamaci a questi numeri di telefono, o compila il form sottostante.