Via Brenta, 2/a - 00198 Roma (RM)
Contattaci subito 800 100 137 06 45426029

Donare/ripristinare un aspetto giovanile al viso


Durata procedura:
20 - 30 minuti


Ripresa attività:
immediata


Il derma

L’obiettivo della biostimolazione è il derma. Il derma è uno strato della pelle. In esso si trovano cellule chiamate fibroblasti, responsabili della produzione di fibre di collagene (conferiscono forza tensile alla cute) e fibre di elastina (conferiscono elasticità e flessibilità alla pelle). Le fibre prodotte  costituiscono più del 70% della matrice extracellulare dermica, sono immerse in un gel compatto chiamato acido ialuronico. L’acido ialuronico funziona come una malta che compatta le fibre donando resistenza e mantenendo la forma della cute. L’acido ialuronico inoltre è una molecola estremamente idrofilica (richiama acqua) ed è responsabile della idratazione profonda della pelle.

Invecchiamento cutaneo

L’invecchiamento cutaneo può essere intrinseco/cronoaging (dovuto all’età) o estrinseco/photoaging (dovuto soprattutto alla esposizione solare inappropriata). Il cronoaging ha inizio verso i 30-35 anni e comincia ad evidenziarsi verso i 50 anni mentre il photoaging inizia verso i 25-30 anni d’età e consiste in alterazioni cutanee come macchie, lentiggini, ispessimento cutaneo, atrofia diffusa e progressiva del derma.

L’invecchiamento cutaneo si presenta con le seguenti caratteristiche:

  • pelle sottile e giallastra
  • perdita di elasticità e flessibilità cutanea
  •  flaccidità tissutale
  •  atrofia del pannicolo adiposo sottocutaneo

Gli inestetismi causati dal photoaging possono essere prevenuti evitando il sole (usando la crema solare ad alta protezione ed evitando l’esposizione nelle ore di massima insolazione). Il cronoaging invece è un fenomeno biologico progressivo e inarrestabile ma che può essere contrastato ritardando la comparsa e rallentando la progressione.

Come funziona la biostimolazione

Le diverse tecniche di biostimolazione utilizzano l’acido ialuronico ristrutturando direttamente il derma oppure utilizzano vitamine e aminoacidi che vanno a stimolare il fibroblasto a sintetizzare nuovi componenti della matrice dermica. Per avere un risultato ottimale e duraturo si possono fare dei trattamenti combinati, abbinando la biostimolazione al:

  •  rimodellamento del volto con acido ialuronico
  • botulino
  • resurfacing del volto con laser CO2
  • peeling
  • trattamento con laser Q-switched delle macchie cutanee

I biostimolanti

I prodotti da noi utilizzati sono i più sicuri, efficaci e tecnologicamente avanzati. Sono materiali iniettivi ad alta tracciabilità autorizzati dal Ministero della Salute e  US FDA (Food And Drugs Administration):

product

  •  Juvederm (Allergan)
  •  Restylane (Galderma)

 

 

La procedura

Ogni paziente ha un programma di biostimolazione personalizzato. Il programma di trattamento viene deciso in relazione all’età, tipo di pelle e inestetismo da trattare. La metodica consiste in microiniezioni di biostimolanti. L’obiettivo del percorso di biostimolazione è il miglioramento della qualità cutanea, il riempimento delle sottili rughe perioculari e periorali e tonificare l’arcata zigomatica/guance del volto. Lo stesso programma può essere utilizzato per trattare collo, decolté e dorso delle mani. Il protocollo prevede un ciclo di 4-5 sedute con un intervallo di circa 30 giorni l’una dall’altra. Una volta finito il ciclo si fa una seduta di mantenimento ogni 6 mesi.

Contro-indicazioni

  •  Allergia documentata al materiale da iniettare
  •  Gravidanza in corso
  •  Collagenopatie
  •  Herpes in fase attiva
  •  Malattie dermatologiche autoimmunitarie
  •  Disfunzioni della coagulazione
Vuoi parlare con noi?

Per informazioni, dubbi, o per prenotare una prima visita, chiamaci a questi numeri di telefono, o compila il form sottostante.