Via Brenta, 2/a - 00198 Roma (RM)
Contattaci subito 800 100 137 06 45426029

Ringiovanimento viso, collo e decoltè Trattamento cicatrici da acne


Durata procedura:
20 - 60 minuti


Ripresa attività:
48 ore


Cos’è?

Il resurfacing consiste in un’esfoliazione profonda come la dermoabrasione (aggressione dermica meccanica) o il peeling (aggressione chimica) ma invece di utilizzare tecniche poco precise come quelle sopraindicate il trattamento viene esguito con il laser a CO2.

In passato la tecnica laser era ancora poco sviluppata e l’intenso danno termico al derma esigeva lunghi tempi di guarigione e non poteva essere eseguita senza anestesia locale e/o sedazione. Grazie all’introduzione d’innovative sorgenti laser a CO2 oggi si ha un controllo completo e flessibile della profondità di ablazione, con minima diffusione termica ai tessuti circostanti e riducendo al minimo l’utilizzo dell’anestesia.

 
Come funziona

Il laser CO2 ha una lunghezza d’onda che permette un assorbimento della radiazione da parte delle molecole di acqua con la penetrazione nei tessuti limitata a circa 50 micrometri (per avere un’idea il diametro di un capello varia tra i 65 e i 78 micrometri).  L’obiettivo principale è quello di ottenere un’ablazione con un danno termico minimo. Se una temperatura molto elevata è ottenuta in un tempo estremamente breve, sarà possibile ottenere una vaporizzazione senza praticamente alcuna necrosi dei tessuti adiacenti.

Il medico è in grado di valutare visivamente attraverso degli “indicatori di colore”, passaggio dopo passaggio, il livello raggiunto (vaporizzando solo l’epidermide o approfondendo l’effetto termico fino al derma papillare o reticolare) –  WYSIWYG (what you see is what you get):

  • sbiancamento della pelle (vaporizzazione dell’epidermide)
  • superficie liscia e rosea (raggiungimento del derma papillare)
  • tessuto giallastro (derma medio)
  • fasci di fibre di collagene che appaiono come “fili di cotone” (derma reticolare) 

 
Resurfacing tradizionale o frazionato?

La tecnica di resurfacing tradizionale prevede un impulso continuo responsabile di un importante danno termico (fino a 1.000mm), disidratazione e carbonizzazione tissutali  con tempi di guarigione prolungati ed eritema (rossore) persistente. Il resurfacing frazionato invece utilizza un sistema di scansione che genera micro-zone di danneggiamento termico (20%) circondate da tessuto sano che clinicamente si traduce come rapida guarigione con 3-7 giorni di eritema.

La rapida riepitelizzazione in seconda giornata consente il ripristino della barriera epidermica e il ritorno alle normali attività sociali.

resurfing-facciale-roma

I Benefici

Effetto immediato

  • ristrutturazione dell’epidermide
  • ritensionamento delle fibre collagene (shrinkage)

Effetto dopo 30 giorni

  • neocollagenogenesi

 
Indicazioni

  • rughe superficiali e intermedie del viso, collo e decolté
  • blefaroplastica non chirurgica
  • cicatrici d’acne

La Procedura

1° step: decidere insieme al medico se trattare una singola unità estetica oppure tutto il viso (full face). Per esempio: si può trattare soltanto il contorno occhi per correggere le “zampe di gallina” e l’eccesso di pelle alle palpebre. Se invece il paziente presenta marcato invecchiamento cutaneo è preferibile la tecnica full face.

2° step: preparare la pelle durante le settimane precedenti alla seduta con applicazioni di acido retinoico (vitamina A) e crema idratante. L’esposizione ai raggi solari/lampade è assolutamente da evitare.

resurfing facciale economico roma

Immediatamente prima della seduta si applica la crema anestetica sulle zone che saranno sottoposte al laser. Il trattamento è abbastanza ben tollerato dal paziente e solitamente non esiste necessità di anestesia locale e/o sedazione.

Dopo il trattamento il medico prescriverà al paziente la copertura antibiotica e antivirale, crema idratante, crema emolliente e protezione solare totale.

Passate le prime 48 ore la pelle sarà ancora rossa e in attesa della completa riepitelizzazione il paziente potrà usare un maquillage coprente e riprendere le sue attività lavorative e sociali.

Il sole deve essere assolutamente evitato per tre mesi.

 
Il nostro Laser

laser resurfing

Il dispositivo laser CO2 DEKA SmartXide DOT , equipaggiato con il modulo frazionato HiScan Dot, è dotato di un software intelligiente, e di una interfaccia a colori LCD touch-screen che consente l’impostazione e la gestione di ogni singolo parametro per un utilizzo del sistema semplice, preciso e in totale sicurezza.

La tecnologia SmartPulse permette di generare emissioni energetiche perfettamente controllate sia per un utilizzo strettamente chirurgico (vaporizzazione), con una precisa gestione del danno termico e della relativa emostasi, sia in applicazioni dermatologico-estetiche, con una cessione flessibile del calore per interventi di tightening tissutale.

Un principio di azione semplice per un grande risultato: la tecnologia SmartPulse, assieme al design innovativo e alla maneggevolezza dei manipoli, consentono l’ottimo impiego del sistema da parte dell’operatore.

laser resurfing roma
Vuoi parlare con noi?

Per informazioni, dubbi, o per prenotare una prima visita, chiamaci a questi numeri di telefono, o compila il form sottostante.